Newsportalelavoro news

SECONDA UNIVERSITA' FEDERICO SECONDO assume a tempo indeterminato diplomati e laureati

SECONDA UNIVERSITA' FEDERICO SECONDO assume a tempo indeterminato diplomati e laureati

22/11/2021 - VERSIONE INTEGRALE DEL BANDO
È indetto il concorso pubblico, per esami, a n. 12 posti di categoria C, posizione
economica C1, area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, per le esigenze di
digitalizzazione delle strutture dell’Ateneo (cod. rif. 2109), di cui:
- n. 6 posti riservati alle categorie di cui al D.Lgs 15 marzo 2010, n. 66, artt. 1014,
comma1, lett. a) e 678, comma 9, in possesso dei requisiti generali e del requisito
specifico riportati nei successivi artt. 2 e 3.
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II
UFFICIO SEGRETERIA DEL DIRETTORE GENERALE
DG/2021/857 del 04/11/2021
Firmatari: Buttà Alessandro
4
Coloro che intendano avvalersi della riserva prevista dal presente articolo devono farne
espressa menzione nella domanda di ammissione al concorso, pena l’inapplicabilità del
beneficio.
I posti riservati che non dovessero essere coperti per mancanza di aventi titolo saranno
assegnati ad altri concorrenti non riservatari utilmente collocati in graduatoria.
Art. 2
Requisiti generali per l’ammissione
Per l’ammissione al concorso è richiesto, a pena di esclusione, il possesso dei seguenti
requisiti generali:
1) cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea. Sono equiparati
ai cittadini dello Stato italiano gli italiani non appartenenti alla Repubblica Italiana;
2) età non inferiore agli anni diciotto;
3) godimento dei diritti politici: non possono accedere agli impieghi coloro che siano
esclusi dall’elettorato politico attivo;
4) non aver riportato condanne penali incompatibili, comprese eventuali pene accessorie,
con lo status di pubblico dipendente che comporterebbero, da parte dell’Amministrazione
che ha indetto il bando, l’applicazione della sanzione disciplinare del licenziamento senza
preavviso;
5) idoneità fisica all’impiego. L’Amministrazione sottoporrà a visita medica di controllo il
vincitore di concorso, in base alla normativa vigente;
6) avere ottemperato alle leggi sul reclutamento militare, per i soli candidati di sesso
maschile nati entro l’anno 1985;
7) non essere stato: destituito, dispensato dall’impiego presso una pubblica
amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero dichiarato decaduto da
un impiego statale ai sensi dell’art. 127, 1° comma, lettera d) del Testo unico delle
disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato approvato con decreto
del Presidente della Repubblica 10 gennaio 57, n. 3, o licenziato per giusta causa o
giustificato motivo soggettivo dall'impiego presso una pubblica amministrazione ai sensi
delle relative disposizioni di legge e dei CC.NN.LL. di comparto vigenti nel tempo.
Ai sensi del D.P.C.M. n. 174/1994, i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea
dovranno inoltre possedere, a pena di esclusione, i seguenti requisiti:
- godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o provenienza;
- essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli
altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
- avere adeguata conoscenza della lingua italiana.
Ai sensi dell’art. 38 del D.Lgs. n. 165/2001, così come integrato dall’art. 7, comma 1,
della Legge n. 97/2013, sono ammessi al concorso anche i familiari di cittadini degli Stati
membri dell'Unione Europea che non hanno la cittadinanza di uno Stato membro ma che
siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, nonché i
cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di
lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione
sussidiaria. In riferimento a tale ultima tipologia, compatibilmente con le vigenti
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II
UFFICIO SEGRETERIA DEL DIRETTORE GENERALE
DG/2021/857 del 04/11/2021
Firmatari: Buttà Alessandro
5
disposizioni legislative in materia, gli stessi dovranno inoltre possedere i seguenti ulteriori
requisiti:
- godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o provenienza;
- essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli
altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
- avere adeguata conoscenza della lingua italiana.
I requisiti generali sopra prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del
termine stabilito nel bando per la presentazione della domanda di partecipazione.
Tutti i candidati sono ammessi al concorso con riserva.
L'Amministrazione può disporre, con decreto direttoriale motivato, in qualunque fase
della procedura concorsuale, l'esclusione del candidato per difetto di uno o più dei
requisiti generali di cui al presente articolo. L’esclusione ed il motivo della stessa sono
comunicati ai candidati esclusivamente mediante pubblicazione nella sezione informatica
dell’Albo Ufficiale di Ateneo nonché sul sito web di Ateneo.
L’Affissione all’Albo del provvedimento di esclusione ha valore di notifica ufficiale a tutti
gli effetti di legge.
Art. 3
Requisito specifico per l’ammissione
Ai fini dell’ammissione al concorso è richiesto, a pena di esclusione, oltre al possesso dei
requisiti generali di cui all’art. 2, il possesso del seguente requisito specifico:
Diploma di Istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale.
Il requisito specifico sopra prescritto deve essere posseduto alla data di scadenza del
termine stabilito nel bando per la presentazione della domanda di partecipazione.
Per i candidati in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero si rimanda a quanto
specificato al successivo art. 4.
I candidati sono ammessi al concorso con riserva.
L'Amministrazione può disporre, con decreto direttoriale motivato, in qualunque fase
della procedura concorsuale, l'esclusione del candidato per difetto del requisito specifico
di cui al presente articolo.
L’esclusione ed il motivo della stessa sono comunicati ai candidati esclusivamente
mediante pubblicazione nella sezione informatica dell’Albo Ufficiale di Ateneo nonché sul
sito web di Ateneo.
L’affissione all’Albo del provvedimento di esclusione ha valore di notifica ufficiale a tutti
gli effetti di legge.
Art. 4
Domanda di partecipazione e termini di presentazione
La domanda di partecipazione al concorso, unitamente agli eventuali allegati richiesti,
dovrà essere presentata, a pena di esclusione, unicamente tramite procedura telematica,
mediante l’utilizzo dell’applicazione informatica dedicata alla pagina:
https://pica.cineca.it/unina
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II
UFFICIO SEGRETERIA DEL DIRETTORE GENERALE
DG/2021/857 del 04/11/2021
Firmatari: Buttà Alessandro
6
entro e non oltre quindici giorni decorrenti dal giorno successivo a quello di pubblicazione
dell'avviso di indizione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
Italiana, – 4a Serie Speciale – “Concorsi ed Esami”.
Ai fini dell’accesso all’applicazione informatica PICA, è necessario che il candidato
effettui la registrazione e l’autenticazione, esclusivamente, secondo una delle seguenti
modalità:
- Accesso tramite account PICA;
- Accesso tramite SPID.
Dopo aver effettuato l’autenticazione, il candidato dovrà procedere alla compilazione
della domanda, avendo cura di inserire tutti i dati richiesti e di allegare gli eventuali
documenti richiesti in formato elettronico PDF secondo quanto indicato nella procedura
telematica.
Il limite massimo per ogni allegato è di 30 MB.
La domanda di partecipazione deve essere perfezionata e conclusa secondo una delle
seguenti modalità:
- mediante firma digitale, utilizzando smart card, token USB o firma remota, che
consentano al titolare di sottoscrivere documenti generici utilizzando un software di firma
su PC oppure un portale web per la Firma Remota resi disponibili dal Certificatore. Chi
dispone di una smart card o di un token USB di Firma Digitale potrà verificarne la
compatibilità con il sistema di Firma Digitale integrato nel sistema server. In caso di esito
positivo il titolare potrà sottoscrivere la domanda direttamente sul server (es. ConFirma);
- chi non dispone di dispositivi di firma digitale compatibili e i Titolari di Firme Digitali
Remote che hanno accesso a un portale per la sottoscrizione di documenti generici,
dovranno salvare sul proprio PC il file PDF generato dal sistema e, senza in alcun modo
modificarlo, firmarlo digitalmente in formato CAdES: verrà generato un file con
estensione .p7m che dovrà essere nuovamente caricato sul sistema. Qualsiasi modifica
apportata al file prima dell'apposizione della Firma Digitale impedirà la verifica
automatica della corrispondenza fra il contenuto di tale documento e l'originale e ciò
comporterà l’esclusione della domanda;
- in caso di impossibilità di utilizzo di una delle opzioni sopra riportate il candidato dovrà
salvare sul proprio PC il file PDF generato dal sistema e, senza in alcun modo
modificarlo, stamparlo e apporre la firma autografa completa sull’ultima pagina dello
stampato. Tale documento completo dovrà essere prodotto in PDF via scansione e il file
così ottenuto dovrà essere caricato sul sistema.
Solo nel caso in cui il candidato perfezioni la domanda con firma autografa, deve
allegare, pena l’esclusione dalla presente procedura, copia di un documento d’identità in
corso di validità. Quest’ultimo, invece, non va allegato nel caso in cui il candidato effettui
l’accesso alla piattaforma con SPID ovvero nel caso in cui perfezioni la domanda con
firma digitale secondo una delle modalità sopra indicate.
Non sono ammesse, a pena di esclusione, altre forme di invio delle domande o di
documentazione utile per la partecipazione alla procedura.
Entro la scadenza di presentazione della domanda il sistema consente il salvataggio in
modalità bozza della domanda di partecipazione.
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II
UFFICIO SEGRETERIA DEL DIRETTORE GENERALE
DG/2021/857 del 04/11/2021
Firmatari: Buttà Alessandro
7
Ad ogni domanda verrà attribuito un numero identificativo, che il candidato avrà cura di
conservare per eventuali successive comunicazioni. La data di presentazione telematica
della domanda di partecipazione al concorso è certificata dal sistema informatico
mediante ricevuta che verrà automaticamente inviata via e-mail all’indirizzo indicato dal
candidato in fase di registrazione. Una volta presentata la domanda e ricevuta la mail di
conferma, non sarà più possibile accedere a tale domanda per modificarla, ma sarà
possibile soltanto ritirarla cliccando il tasto “Ritira”. Il candidato potrà presentare una
nuova domanda nel rispetto del termine utile stabilito per la presentazione, decorso il
quale il sistema non permetterà più l’accesso e il conseguente invio della domanda
telematica.
Il servizio potrà subire momentanee sospensioni di carattere tecnico. Le segnalazioni di
problemi tecnici devono essere inviate esclusivamente mediante l’utilizzo
dell’applicazione informatica dedicata, cliccando sulla voce “supporto” presente nella
pagina https://pica.cineca.it/unina, riportando il predetto numero identificativo della
domanda, unitamente al codice concorso.
Nella domanda i candidati devono dichiarare, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445
del 28 dicembre 2000 e ss.mm.ii., consapevoli delle sanzioni penali richiamate dagli artt.
75 e 76 dello stesso D.P.R. nel caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di
atti falsi:
a) cognome e nome e codice fiscale;
b) la data ed il luogo di nascita;
c) il possesso della cittadinanza italiana ovvero quella di altro Stato membro dell'Unione
Europea o di essere familiare di un cittadino di uno Stato membro dell’Unione Europea
ed essere titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente o di essere
cittadino di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di
lungo periodo o di essere titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione
sussidiaria;
d) se cittadini italiani, il Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti;
e) di non avere riportato condanne penali, comprese eventuali pene accessorie,
incompatibili con lo status di pubblico dipendente che comporterebbero, da parte
dell’Amministrazione che ha indetto il bando, l’applicazione della sanzione disciplinare
del licenziamento senza preavviso;
f) il possesso del requisito specifico di ammissione richiesto dall’art. 3;
g) la posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i candidati di sesso maschile nati
fino all’anno 1985);
h) non essere stato destituito, dispensato dall’impiego presso una pubblica
amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero dichiarato decaduto da
un impiego statale ai sensi dell’art. 127, 1° comma, lettera d) del Testo unico delle
disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato approvato con decreto
del Presidente della Repubblica 10 gennaio 57, n. 3, o licenziato per giusta causa o
giustificato motivo soggettivo dall'impiego presso una pubblica amministrazione ai sensi
delle relative disposizioni di legge e dei CC.NN.LL. di comparto vigenti nel tempo;
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II
UFFICIO SEGRETERIA DEL DIRETTORE GENERALE
DG/2021/857 del 04/11/2021
Firmatari: Buttà Alessandro
8
j) i cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea o i familiari di cittadini di uno Stato
membro dell’Unione Europea o i cittadini di Paesi terzi devono dichiarare, altresì, di
godere dei diritti civili e politici anche nello Stato di appartenenza o di provenienza,
ovvero i motivi del mancato godimento e di avere adeguata conoscenza della lingua
italiana;
l) la residenza o recapito, completo del codice di avviamento postale, al quale si desidera
siano trasmesse le comunicazioni relative al concorso, l’indirizzo di posta elettronica e
quello di posta elettronica certificata (PEC), se posseduto;
m) l’eventuale possesso di titoli di preferenza e/o riserva di cui al successivo art. 7.
I candidati in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero devono, altresì,
dichiarare di:
a) essere in possesso della dichiarazione di equipollenza al titolo di studio di cui al
precedente art. 3, rilasciata dalle competenti autorità secondo la normativa vigente;
b) in mancanza del provvedimento di equipollenza, aver ottenuto la dichiarazione di
equivalenza al titolo di studio richiesto dal bando, da parte della Presidenza del
Consiglio dei Ministri - Dipartimento della funzione pubblica, sentiti il Ministero
dell’Istruzione e il Ministero dell’Università e della ricerca, ai sensi dell’art. 38 del
D.Lgs. 165/2001 e ss.mm.ii., ovvero, in subordine, dichiarare nella domanda
l’avvenuta presentazione della citata richiesta di equivalenza ai suddetti organi entro
la data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di
partecipazione al concorso. In quest’ultimo caso i candidati saranno ammessi al
concorso con riserva, fermo restando che la suddetta equivalenza dovrà
obbligatoriamente essere posseduta al momento dell’assunzione. Le informazioni e
la modulistica sono reperibili al seguente link:
http://www.funzionepubblica.gov.it/sites/funzionepubblica.gov.it/files/modulo_equivale
nza_Diplomi_1.pdf
c) allegare i documenti di cui alle lettere a) o b) in sede di compilazione della
domanda all’interno della piattaforma PICA, in originale (ove il documento sia
nativo digitale) o in copia, con annessa dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai
sensi degli artt. 19 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 e successive modificazioni ed
integrazioni, che ne attesti la conformità all’originale.
I candidati con disabilità, che in virtù dell’art. 20 della legge 5 febbraio 1992 n.
104 e ss.mm.ii. dichiarano nella domanda di avere necessità di ausilio e/o di
tempi aggiuntivi per l’espletamento della prova d’esame, dovranno specificare
l’ausilio necessario in relazione alla propria disabilità nonché l’eventuale necessità di
tempi aggiuntivi per l’espletamento della prova d’esame, e allegare, pena il mancato
riconoscimento del beneficio richiesto, la relativa certificazione medico-sanitaria
comprovante la necessità di usufruire dei tempi aggiuntivi e/o dei sussidi
necessari relativi alla condizione dell’handicap.
L’Amministrazione, acquisita la documentazione richiesta, previa analisi della
stessa da parte del SINAPSI, provvederà a predisporre automaticamente i mezzi e gli
strumenti necessari all’espletamento della prova d’esame.
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II
UFFICIO SEGRETERIA DEL DIRETTORE GENERALE
DG/2021/857 del 04/11/2021
Firmatari: Buttà Alessandro
9
L'Amministrazione, in ogni fase della procedura, si riserva la facoltà di accertare la
veridicità delle dichiarazioni rese dai candidati nella predetta domanda on-line, ai sensi
della normativa suindicata. Pertanto, il candidato dovrà fornire tutti gli elementi necessari
per consentire all’Amministrazione le opportune verifiche.
Si fa presente, altresì, che le dichiarazioni mendaci e la produzione o l’uso di atti falsi
sono punibili ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia.
L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per il caso di irreperibilità o per la
dispersione di comunicazioni imputabile ad inesatta indicazione, nella domanda di
partecipazione, del recapito da parte del candidato, o mancata/tardiva comunicazione del
cambiamento di recapito indicato nella predetta domanda, ovvero eventuali disguidi
postali imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
Ai fini del perfezionamento della domanda è obbligatorio il versamento del
contributo di 10,33 euro, che avverrà, esclusivamente, con sistema PagoPA.
Il contributo è valido, esclusivamente, per il concorso per il quale si presenta la domanda
di partecipazione e in nessun caso è rimborsabile. In caso di ritiro della domanda e di
presentazione di una nuova, il sistema richiederà nuovamente il pagamento del suddetto
contributo.
Solo nel caso in cui il candidato non sia titolare di un conto corrente in Italia, il
pagamento del contributo di 10,33 euro può essere effettuato tramite bonifico bancario
intestato a Università degli Studi di Napoli Federico II, IBAN
IT19D0306903496100000046046, codice BIC/SWIFT: BCITITMM, indicando quale
causale “Concorso pta cod. rif. 2109”. La ricevuta del bonifico deve essere allegata alla
domanda on-line.
Costituisce motivo di esclusione dalla presente procedura concorsuale: la
mancata presentazione della domanda nei termini; la presentazione della stessa
con modalità diverse da quella indicata nel presente articolo; il possesso di uno o
più dei requisiti generali e/o del requisito specifico diversi da quelli prescritti nel
presente bando agli artt. 2 e 3; la mancanza di uno o più dei requisiti generali e/o
del requisito specifico indicati nei precedenti artt. 2 e 3; la mancata allegazione
del documento di identità nel caso in cui il candidato perfezioni la domanda con
firma autografa; la mancata allegazione della documentazione indicata alle lettere
a) o b) dell’art. 4 in caso di possesso di un titolo di studio conseguito all’estero; il
pagamento del contributo di 10,33 euro con modalità diverse da quelle indicate
nel presente articolo.
Per tutti i casi di cui sopra, l'Amministrazione può disporre, con Decreto
Direttoriale motivato, in qualunque fase della procedura concorsuale, l'esclusione
del candidato/a.
Art. 5
Commissione esaminatrice
La commissione esaminatrice è nominata con Decreto direttoriale ed è composta ai sensi
dell’art. 17 del Regolamento di Ateneo per l’accesso nei ruoli del personale tecnicoUNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II
UFFICIO SEGRETERIA DEL DIRETTORE GENERALE
DG/2021/857 del 04/11/2021
Firmatari: Buttà Alessandro
10
amministrativo, di cui in premessa, nonché in ottemperanza a quanto previsto dall’art. 35
bis, comma 1, lett. a) del D.Lgs. n. 165/2001 e ss.mm.ii.
Art. 6
Prova di esame
La procedura concorsuale si articolerà in un’unica prova scritta, secondo le
modalità di seguito indicate e nel rispetto di quanto previsto dal Regolamento di Ateneo
per l’accesso nei ruoli del personale tecnico-amministrativo citato in premessa.
La prova scritta si svolgerà con l’utilizzo di strumenti informatici e digitali, con l’ausilio di
società esterna cui è affidato il servizio di gestione telematica della prova, e consisterà in
20 quesiti a risposta multipla, di cui alcuni potranno essere formulati in lingua inglese, e 3
quesiti a risposta aperta, di cui uno volto ad accertare anche la conoscenza della lingua
inglese, articolati su uno o più dei seguenti argomenti:
Legislazione universitaria;
Codice dell’Amministrazione Digitale;
GDPR;
Business Intelligence (BI) e Business Process Management (BPM);
Progetto e gestione di base di dati;
Architettura dei sistemi e delle applicazioni web;
Analisi e semplificazioni dei processi;
Office Automation.
La durata della prova è fissata in 60 minuti nel rispetto del Protocollo emanato dal
Dipartimento della Funzione Pubblica il 15.04.2021 per il contrasto alla diffusione
dell’epidemia da COVID-19, salvo successive diverse previsioni normative.
Durante lo svolgimento della suddetta prova scritta, che avverrà con l’utilizzo di
strumentazione informatica, i candidati non potranno utilizzare carta da scrivere, appunti,
manoscritti, libri, pubblicazioni, manuali di qualunque specie, testi di legge/regolamenti,
codici e dizionari. Non potranno, altresì, accedere ad altri browser oltre la pagina del test
caricata sui pc utilizzati per lo svolgimento della prova scritta, né utilizzare altre
apparecchiature elettroniche o strumenti informatici e telefoni cellulari, smartphone,
agende elettroniche, smartwatch ed altri strumenti idonei alla memorizzazione di
informazioni ovvero alla ricezione e trasmissione di dati. Pertanto, qualora i candidati
contravvengano alle predette disposizioni, saranno espulsi dalla procedura e se si
presenteranno alla prova scritta muniti delle suindicate apparecchiature, le stesse
saranno ritirate dalla Commissione esaminatrice con l'eventuale supporto del personale
addetto alla vigilanza, declinando ogni responsabilità in caso di smarrimento e/o danni.
Superano la prova scritta i candidati che avranno riportato alla prova medesima la
votazione di almeno 21 punti, su un massimo di 30 disponibili per la sua valutazione, che
saranno così attribuiti:
- massimo 20 punti ai 20 quesiti a risposta multipla, di cui:
1 punti per ogni risposta esatta
0 punti per ogni risposta non data
- 0.20 per ogni risposta errata
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II
UFFICIO SEGRETERIA DEL DIRETTORE GENERALE
DG/2021/857 del 04/11/2021
Firmatari: Buttà Alessandro
11
- massimo 10 punti ai quesiti a risposta aperta, di cui massimo 2 punti al quesito in
lingua inglese e massimo 4 punti per ciascuno degli altri due quesiti a risposta
aperta.
Il calendario della prova scritta, che fisserà anche la data di pubblicazione dei risultati
della prova medesima, sarà reso noto entro quindici giorni dopo la data di scadenza del
presente bando di concorso, mediante pubblicazione di un avviso nella sezione
informatica dell’Albo Ufficiale di Ateneo nonché sul sito web dell’Ateneo al seguente link:
http://www.unina.it/ateneo/concorsi/concorsipersonale/concorsi-pubblici che costituirà
notifica ufficiale a tutti gli effetti di legge
In considerazione del numero delle domande di partecipazione che perverranno alla
scadenza del presente bando, l’Amministrazione potrà prevedere la non contestualità
delle prove scritte somministrate e, in tal caso, nel predetto avviso, sarà comunicata
l’articolazione dei candidati in più sessioni.
Pertanto, i candidati - ad eccezione di coloro che siano stati esclusi dalla procedura
concorsuale mediante pubblicazione, nella sezione informatica dell’Albo Ufficiale di
Ateneo nonché sul sito web dell’Ateneo, del relativo decreto di esclusione del Direttore
Generale - dovranno presentarsi nei tempi e nella sede indicati nel predetto avviso
contenente il calendario della prova scritta, con l’eventuale articolazione dei candidati in
più sessioni, muniti di uno dei seguenti documenti validi di riconoscimento: carta di
identità, passaporto, patente di guida, patente nautica, porto d'armi, tessere di
riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente,
rilasciate da un amministrazione dello Stato.
L'assenza del candidato/a alla suddetta prova scritta sarà considerata come
rinuncia alla prova, qualunque ne sia la causa.
Nella sezione informatica dell’Albo Ufficiale di Ateneo, nonché sul sito web dell’Ateneo al
seguente link: http://www.unina.it/ateneo/concorsi/concorsi-personale/concorsi-pubblici,
durante l’intero periodo di svolgimento del concorso, potrà essere dato avviso, con valore
di notifica ufficiale per i candidati a tutti gli effetti di legge, di ogni eventuale rinvio del
calendario della prova e/o di ogni ulteriore o diversa comunicazione rispetto a quanto
fissato nel suindicato avviso.
In ottemperanza alle disposizioni normative di contrasto alla diffusione epidemiologica da
Covid-19 vigenti nel tempo, saranno comunicate con avviso pubblicato all’Albo ufficiale
di Ateneo e sul sito web di Ateneo al seguente link:
http://www.unina.it/ateneo/concorsi/concorsi-personale/concorsi-pubblici, prima della
data sopra fissata per la prova scritta, le specifiche misure di sicurezza da osservare in
occasione della prova medesima, sia da parte dei candidati che di tutto il personale
addetto alla procedura concorsuale (componenti di commissione, personale addetto alla
vigilanza e altro personale addetto alla logistica, personale società esterna), al fine di
garantire lo svolgimento in sicurezza della procedura stessa.
La suddetta pubblicazione delle specifiche misure di sicurezza all’Albo ufficiale di Ateneo
ha valore di notifica ufficiale a tutti gli effetti di legge. Si invitano, pertanto, tutti i candidati
e il personale addetto alla procedura concorsuale a consultare il sito web di Ateneo per
gli ulteriori aggiornamenti.
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II
UFFICIO SEGRETERIA DEL DIRETTORE GENERALE
DG/2021/857 del 04/11/2021
Firmatari: Buttà Alessandro
12
Art. 7
Titoli di preferenza e riserva
Hanno preferenza a parità di merito, in ordine decrescente, coloro i quali appartengono
ad una delle sottoelencate categorie:
1. gli insigniti di medaglia al valor militare;
2. i mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti;
3. i mutilati ed invalidi per fatto di guerra;
4. i mutilati ed invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
5. gli orfani di guerra;
6. gli orfani dei caduti per fatto di guerra;
7. gli orfani dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
8. i feriti in combattimento;
9. gli insigniti di croce di guerra o di altra attestazione speciale di merito di guerra,
nonché i capi di famiglia numerosa;
10. i figli dei mutilati e degli invalidi di guerra ex combattenti;
11. i figli dei mutilati e degli invalidi per fatto di guerra;
12. i figli dei mutilati e degli invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
13. i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o
non sposati dei caduti in guerra;
14. i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o
non sposati dei caduti per fatto di guerra;
15. i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o
non sposati dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
16. coloro che abbiano prestato servizio militare come combattenti;
17. coloro che abbiano prestato lodevole servizio a qualunque titolo, per non meno di un
anno, nell’amministrazione che ha indetto il concorso;
18. i coniugati e non coniugati con riguardo al numero dei figli a carico;
19. gli invalidi ed i mutilati civili;
20. i militari volontari delle Forze armate congedati senza demerito al termine della ferma
o rafferma.
A parità di merito e di titoli, la preferenza è determinata:
a) dal numero di figli a carico, indipendentemente dal fatto che il candidato sia
coniugato o meno;
b) dall’aver prestato lodevole servizio nelle amministrazioni pubbliche;
c) dalla minore età.
Si considera lodevole servizio, ai sensi dei precedenti punti 17 e lettera b), quello
prestato in regime di rapporto di lavoro subordinato, senza aver subito procedimenti
disciplinari dall'Amministrazione.
Ai fini della valutazione del titolo di preferenza di cui al precedente punto 18, sono da
considerarsi a carico i figli (compresi i figli naturali riconosciuti, adottivi, affidati o affiliati),
indipendentemente dal superamento di determinati limiti di età e dal fatto che siano o
meno dediti agli studi o al tirocinio gratuito, il cui reddito complessivo rientri nei limiti
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II
UFFICIO SEGRETERIA DEL DIRETTORE GENERALE
DG/2021/857 del 04/11/2021
Firmatari: Buttà Alessandro
13
stabiliti dalla normativa fiscale vigente nel tempo, anche se non conviventi o residenti
all’estero. Il figlio è da considerarsi a carico ai fini del possesso del relativo titolo di
preferenza a prescindere dalla circostanza che, dal punto di vista fiscale, lo stesso sia a
carico di uno o entrambi i genitori.
I titoli di preferenza e quelli di riserva di cui all’art. 1 del presente bando devono essere
posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando medesimo per la
presentazione della domanda di ammissione.
L’omissione nella domanda delle dichiarazioni relative al possesso dei suindicati titoli di
preferenza e/o riserva comporta l’inapplicabilità dei benefici conseguenti al possesso del
titolo medesimo.
I candidati che abbiano superato la prova scritta dovranno far pervenire, entro il
termine perentorio di 15 giorni decorrenti dal giorno successivo a quello di
pubblicazione dei risultati della prova scritta, pena la mancata applicazione del
relativo beneficio nella formazione della graduatoria generale di merito, la
documentazione attestante il possesso dei predetti titoli di preferenza, già indicati
nella domanda e già posseduti alla data di scadenza del termine utile per la
presentazione della domanda di ammissione al concorso.
Tale documentazione e/o dichiarazione dovrà essere prodotta, a mezzo posta
elettronica certificata all’indirizzo PEC uff.reclperscontr@pec.unina.it , secondo una
delle seguenti modalità:
- in originale;
- in copia autentica;
- in copia con dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ex artt. 19 e 47 del D.P.R.
n. 445/2000 e ss.mm.ii., che ne attesti la conformità all’originale, resa in calce al
documento;
- mediante dichiarazione sostitutiva di certificazione (ex art. 46 del citato D.P.R.) e/o
di atto di notorietà (ex art. 47 del citato D.P.R.).
La suddetta dichiarazione sostitutiva di certificazione e/o di atto di notorietà rappresenta
la modalità obbligatoria per le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione in
ordine a stati, qualità personali e fatti che, ai sensi dell’art. 15, comma 1, della L. n.
183/2011, non possono essere esibite ad altra pubblica amministrazione e devono
essere sostituite con le suindicate dichiarazioni ex artt.46 e 47 del DPR n. 445/00 e
ss.mm.ii.
Si precisa, invece, che i certificati medici non possono essere oggetto di
autocertificazione e che le dichiarazioni mendaci e la produzione o l’uso di atti falsi sono
punibili ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia.
Si ricorda, infine, che i candidati che abbiano dichiarato nella domanda di partecipazione
il possesso del titolo di cui al punto 18, dovranno far pervenire all’Amministrazione, con le
modalità sopra indicate, una dichiarazione sostitutiva di certificazione (ex art. 46 del
citato D.P.R.) con la quale si attesta che il/i figlio/i non supera/superano il limite
reddituale quale è quello indicato dalla normativa fiscale vigente nel tempo.
I riservatari di cui al D.lgs. n. 66/2010, artt. 1014, comma 1, lett. a) e 678, comma 9,
dovranno allegare alla domanda di partecipazione la certificazione rilasciata dal
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II
UFFICIO SEGRETERIA DEL DIRETTORE GENERALE
DG/2021/857 del 04/11/2021
Firmatari: Buttà Alessandro
14
competente distretto militare relativa al possesso del requisito per la riserva del
posto, pena la mancata applicazione del relativo beneficio nella formazione della
graduatoria generale di merito.
Art. 8
Formazione ed efficacia della graduatoria generale di merito
L’Amministrazione, con Decreto del Direttore Generale, accertata la regolarità della
procedura, approva gli atti, formula la graduatoria generale di merito nel rispetto di
quanto indicato ai precedenti artt. 1, 6 e 7 e dichiara i vincitori del concorso.
I posti riservati che non dovessero essere coperti per mancanza di aventi titolo saranno
assegnati ad altri concorrenti non riservatari utilmente collocati in graduatoria.
Il predetto decreto del Direttore Generale è pubblicato nella sezione informatica dell’Albo
Ufficiale dell’Ateneo, nonché sul sito web dell’Ateneo.
Dalla data di pubblicazione nella sezione informatica dell’Albo Ufficiale di Ateneo,
decorre il termine di legge per eventuali impugnative.
La graduatoria generale di merito del presente concorso rimane vigente per il termine
fissato dalla legge, decorrente dalla data di approvazione della stessa.
Art. 9
Costituzione del rapporto di lavoro ed assunzione in servizio
I vincitori/le vincitrici saranno invitati/e dall’Ufficio Personale Tecnico Amministrativo, a
mezzo raccomandata con avviso di ricevimento o, qualora sia indicato nella domanda di
partecipazione al concorso l’indirizzo PEC, a mezzo posta elettronica certificata, a
stipulare, in conformità a quanto previsto dal vigente C.C.N.L. Comparto Istruzione e
Ricerca del 19.04.2018 nonché, per le parti non espressamente previste dal nuovo
Contratto, dalle disposizioni vigenti dei CC.CC.NN.LL. del Comparto Università, il
contratto individuale di lavoro subordinato a tempo indeterminato e con regime
d’impegno a tempo pieno per l'assunzione in prova nella categoria C, area tecnica,
tecnico-scientifica ed elaborazione dati, con la corresponsione del trattamento economico
relativo alla posizione economica C1, presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II.
I vincitori/le vincitrici che non assuma servizio, senza giustificato motivo, entro il termine
stabilito dall’Università, decadono dal diritto alla stipula del contratto.
Nel caso di sottoscrizione differita del contratto individuale di lavoro subordinato per
comprovati e gravi impedimenti, gli effetti giuridici ed economici decorrono dalla
sottoscrizione del contratto, coincidente con l’immissione in servizio.
I vincitori/le vincitrici, all’atto dell’assunzione, saranno tenuti a rendere una dichiarazione
sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. n. 445/2000 e ss.mm.ii.,
attestante il possesso del requisito specifico, nonché di quelli generali prescritti dal
presente bando, già a far data dal termine ultimo previsto per la presentazione della
domanda di ammissione al concorso; dovrà altresì rendere le ulteriori dichiarazioni
richieste, in applicazione del vigente C.C.N.L. Comparto Istruzione e Ricerca, delle
disposizioni vigenti dei CC.CC.NN.LL. Comparto Università e del D.Lgs 165/2001 e
ss.mm.ii., nonché tenuto conto di quanto prescritto dall’art. 18, comma 1, lettere b) e c),
della L. n. 240/2010 e ss.mm.ii., (ovvero l’assenza di un rapporto di parentela o di affinità,
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II
UFFICIO SEGRETERIA DEL DIRETTORE GENERALE
DG/2021/857 del 04/11/2021
Firmatari: Buttà Alessandro
15
entro il quarto grado compreso, con il Rettore, con il Direttore Generale o con un
componente del Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Napoli
Federico II).
Per i soli vincitori/le sole vincitrici di cittadinanza non italiana occorrerà, compatibilmente
con le specifiche norme vigenti in materia, presentare il regolare permesso di soggiorno
laddove previsto dalla normativa vigente, nonché certificato equipollente al certificato
generale del casellario giudiziario, rilasciato dalla competente autorità dello Stato di
appartenenza.
I vincitori/le vincitrici in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero, che ha
dichiarato l’avvenuta presentazione della richiesta di equivalenza del titolo di studio a
quello di cui all’art. 3 del bando, devono obbligatoriamente presentare la suddetta
dichiarazione di equivalenza all’atto dell’assunzione.
I certificati rilasciati dalle competenti autorità dello Stato di cui lo straniero è cittadino
debbono essere legalizzati dalle competenti autorità consolari italiane.
L'Amministrazione sottoporrà a visita medica di controllo i vincitori/le vincitrici del
concorso, in base alla normativa vigente.
I dipendenti neo assunti saranno soggetti ad un periodo di prova della durata di tre mesi.
Ai fini del compimento del predetto periodo di prova si terrà conto del solo servizio
effettivamente prestato. Decorso il suddetto periodo senza che il rapporto di lavoro sia
stato risolto da una delle due parti, i dipendenti si intenderanno confermati in servizio. In
caso di giudizio sfavorevole, il rapporto di lavoro si risolverà senza obbligo di preavviso.
Art. 10
Diritto di accesso
Ai candidati è garantito il diritto di accesso alla documentazione inerente il procedimento
concorsuale, nel rispetto della vigente normativa.
Art. 11
Trattamento dei dati personali
I dati personali, le categorie particolari di dati personali nonché i dati personali relativi a
condanne penali e reati degli interessati di cui questa amministrazione venga in
possesso in virtù del presente procedimento, saranno trattati in conformità a quanto
previsto dal Codice in materia di protezione dei dati personali, recante disposizioni per
l'adeguamento dell'ordinamento nazionale al Regolamento (UE) n. 2016/679 (Decreto
Legislativo 30.6.2003, n. 196, modificato e integrato dal D.Lgs. 101/2018), nonché dal
Regolamento stesso dell’Unione Europea n. 679/2016 e dal Regolamento dell’Università
degli Studi di Napoli Federico II in materia di trattamento dei Dati Personali, emanato con
Decreto del Rettore n.1226 del 19/03/2021. I dati raccolti saranno trattati ai fini del
presente procedimento per il quale vengono rilasciati e verranno utilizzati esclusivamente
per tale scopo e, comunque, nell’ambito delle attività istituzionali dell’Università degli
Studi di Napoli Federico II. All’interessato competono i diritti di cui agli articoli 15 – 22 e
77 del Regolamento UE.
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II
UFFICIO SEGRETERIA DEL DIRETTORE GENERALE
DG/2021/857 del 04/11/2021
Firmatari: Buttà Alessandro
16
Art. 12
Responsabile del procedimento
Il Capo dell'Ufficio Reclutamento Personale Contrattualizzato dell'Università degli Studi di
Napoli Federico II è responsabile di ogni adempimento inerente il presente procedimento
concorsuale che non sia di competenza della commissione esaminatrice.
Il predetto può assegnare per iscritto ad altro addetto dell'unità organizzativa la
responsabilità degli adempimenti procedimentali.
Art. 13
Norme finali e di salvaguardia
Per quanto non espressamente previsto dal presente bando, si rinvia al Regolamento per
l’accesso nei ruoli del personale tecnico-amministrativo dell’Università degli Studi di
Napoli Federico II, di cui in premessa, alle disposizioni di cui al D.P.R. n. 487/94 e
ss.mm.ii. per quanto compatibili ed alle disposizioni previste dai CC.CC.NN.LL. di
comparto vigenti.
L'avviso di indizione del presente bando è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica Italiana – 4a Serie Speciale – “Concorsi ed Esami”.
Il testo integrale del bando è pubblicato nella sezione informatica dell’Albo Ufficiale di
Ateneo e sul sito web di Ateneo al seguente link:
http://www.unina.it/ateneo/concorsi/concorsi-personale/concorsi-pubblici.
Napoli,

Iscriviti alla nostra newsletterRicevi le migliori offerte di lavoro via email

iscriviti per inviare le tue candidature alle offerte di lavoro tramite i nostri servizi

Accetto i termini e le condizioni di utilizzo del portale*
Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l'informativa resa, per le finalità necessarie alla fornitura del servizio, art. 3, lett. a) e b);*
Acconsento al trattamento dei dati personali per le finalità commerciali/statistiche del Titolare, di cui all'art. 3, lett. c) e d) dell'informativa resa;
   
Acconsento al trattamento dei dati personali per l'inoltro di comunicazioni commerciali di terzi, di cui all'art. 3, lett. e) dell'informativa resa.